By: dynematica On: ottobre 10, 2017 In: Blog Comments: 0
Il trend tecnologico dell’anno in corso? La realtà virtuale!

Si fa un gran parlare di applicazione di virtual reality e augmented reality nei settori più disparati: visori sempre più comodi, integrazione con i principali social network e qualità dell’interazione sempre crescente sono i presupposti su cui si basa lo sviluppo esponenziale della nuova rivoluzione digitale.

La realtà virtuale, insomma, è pronta al decollo e il 2017 rappresenta la sua rampa di lancio. Nei primi tre mesi dell’anno, infatti, sono stati consegnati nel mondo 2,3 milioni di visori per la realtà virtuale e per tutto l’anno gli esperti prevedono una crescita a tre cifre.

Il mercato considerato complessivamente tra realtà aumentata e realtà virtuale si prevede che possa raggiungere un totale di 13,7 milioni di unità vendute nel 2017, in salita fino a 81,2 milioni nel 2021 con un tasso di crescita annuale superiore al 50%.

Il mercato della realtà virtuale e quello della realtà aumentata sono considerati due ambiti simili ma separati.  

Il mercato delle soluzioni di realtà aumentata ha registrato negli ultimi 12 mesi un incremento dei volumi del 77,4%, ma è numericamente ancora troppo contenuto rispetto a quello delle proposte VR.  Secondo diversi analisti, però,  tale tendenza dovrebbe essere propria solo del periodo iniziale dell’introduzione di queste due tecnologie. Gli esperti prevedono, infatti, che a regime l’approccio di realtà aumentata possa offrire un maggior numero di soluzioni e una maggiore efficacia di applicazione. In realtà, risulta difficile prevedere quale delle tue tecnologie prevarrà, molto più probabilmente assisteremo a una coesistenza e compenetrazione tra le due soluzioni.

Entrando nel dettaglio dei dati, le previsioni indicano che fino al 2019 il 90% del mercato sarà rappresentato da visori quindi con una prevalenza dell’ambito della realtà virtuale. Fino a quel periodo la realtà aumentata, infatti, dovrebbe occupare solamente una parte residuale del mercato complessivo di riferimento. Nel biennio 2020 e 2021, invece, dovrebbe avvenire l’inversione di tendenza a favore della realtà aumentata che dovrebbe mostrare una crescita importante fino a raggiungere il 25% del mercato alla fine del 2021.

Il mercato è frazionato tra i big player della tecnologia. Samsung rappresenta il first mover del settore e il principale produttore di soluzioni di realtà virtuale: grazie al suo dispositivo Gear VR raggiunge una quota di mercato del 21,5%. Segue Sony con Playstation VR con il 19% del mercato totale. Htc, grazie al visore Vive, raggiunge un market share dell’8,4%. Infine, Oculus Rift registra una quota di mercato inferiore pari al 4,4%.

samsung

Come detto, gli ambiti di applicazione della realtà virtuale e aumentata sono sempre di più. Recentemente anche il mondo dello sport ha spalancato le porte alla VR. Le ultime finali NBA, infatti, sono state mandate in onda in realtà virtuale grazie a NextVR e Samsung Gear. Gli utenti che seguivano l’evento in VR avevano a disposizione un commentatore dedicato, audio streaming e grafiche sorprendenti.

NBA realtà virtuale

Un’ulteriore implicazione dal punto di vista tecnologico è data dal crescente consumo di dati wireless associato ai visori VR. Tale richiesta, infatti, si prevede che possa crescere del 650% nei prossimi 4 anni. La rete, sia wireless che dati, dovrà quindi adattarsi alle nuove richieste del mercato. Lo sviluppo della rete 5G, in questo senso, dovrebbe favorire lo sviluppo della realtà virtuale.

I presupposti per l’esplosione del mercato si stanno allineando tutti… non resta che produrre contenuti esclusivi e di qualità dedicati al mercato VR. e AR.

Se desideri cavalcare l’onda del cambiamento tecnologico e digitale in atto e vuoi proporre una comunicazione innovativa per la tua azienda e i tuoi prodotti / servizi contattaci per un’analisi gratuita e senza impegno.
Sapremo definire la strategia perfetta in relazione ai tuoi obiettivi di comunicazione 😉

Ti piace il nostro articolo? Condividilo!