By: dynematica On: gennaio 31, 2018 In: Blog Comments: 0

La pubblicità online è un mezzo che, al giorno d’oggi, risulta fondamentale per poter fare attività e per poter proporre prodotti/servizi al grande pubblico del web. Per poter realizzare questo tipo di campagne i canali principali sono generalmente due: Google Adwords e Facebook Ads.
In particolare, il primo è un servizio messo a disposizione da Google che permette di pubblicizzare i propri annunci sul motore di ricerca, mentre il secondo sfrutta la targetizzazione per raggiungere quante più persone possibile all’interno del famoso social network.

Entrambi presentano delle caratteristiche specifiche e il nostro intento è proprio quello di metterli a confronto per aiutarti a comprendere quale possa essere la soluzione migliore da adottare per incrementare il traffico verso il tuo sito.

Numeri e non solo

Per comprendere fino in fondo quali siano le differenze tra Google Adwords e Facebook Ads è bene mettere a confronto alcuni dati. A questo proposito c’è da dire che, almeno per quanto riguarda l’Italia, il nostro Paese è il 9° al mondo per l’utilizzo del servizio Google e il 10° per quello di Facebook anche se, in termini di investimenti, la pubblicità su Google rappresenta circa il 44% di tutti gli investimenti online mentre su Facebook solo il 15%.
Da questi dati emerge chiaramente che Google sia decisamente più utilizzato anche se, per avere un quadro più completo, è fondamentale analizzare anche altri fattori.

Costi e conversioni

Una delle domande principali riguardanti Google Adwords e Facebook Ads è relativa i costi che comportano questi due canali. Come giusto che sia, una campagna pubblicitaria presenta delle spese che possono variare in base al canale.
In generale, i costi per campagne online possono essere di due tipologie:

  • Per clic: ovvero si paga ogni volta che l’annuncio è cliccato.
  • Per Impression: ovvero si paga ogni volta che l’annuncio è visualizzato.

In termini di tariffe, Facebook appare molto più conveniente con una media di costi che si aggirano intorno ai €0.80 per clic e €0.15 per Impression.
Per quanto riguarda Adwords si parla invece di costi leggermente maggiori. Orientativamente €1 per clic e €1,70 per Impression.
Nonostante questo, ciò che interessa di una campagna pubblicitaria non sono solo i costi ma anche i risultati, per i quali Google è in vantaggio rispetto al competitor.
Le conversioni nel caso di campagna per clic, infatti, si aggirano intorno al 2% mentre per quanto riguarda Facebook si sfiora lo 0.5%.

Tempo speso

Un altro fattore da considerare quando ci si occupa di campagne pubblicitarie è il tempo che è necessario dedicare a questo tipo di attività. In particolare, anche sotto questo punto di vista Google Adwords e Facebook Ads sono incredibilmente differenti. Per quanto riguarda il primo, infatti, si parla di un tempo che si aggira mediamente intorno a 1 ora e 40 minuti ogni mese mentre per Facebook si parla di 6 ore e 54 minuti mensili.
Chiaramente questo fattore dipende anche dall’utilizzo differente che si fa delle due piattaforme. Google infatti è utilizzato per ricercare annunci, prodotti e servizi e, pertanto, è l’utente che ricerca l’azienda. Per Facebook, invece, il tempo di impiego maggiore è giustificato dal fatto che questa piattaforma non è utilizzata prettamente in ambito commerciale e quindi farsi notare dal proprio pubblico richiede un’applicazione sicuramente superiore.
Grazie a questi dati è possibile farsi un’idea di quale sia il canale migliore per proporre i propri servizi e prodotti anche se c’è da dire che ogni campagna pubblicitaria ha una storia a se e che per “mettersi in evidenza” nella giusta maniera è sempre buono rivolgersi ad un esperto che sappia in che modo sfruttare appieno questi mezzi.

Se desideri una consulenza per comprendere quale strumento faccia al caso tuo, contattaci!

Ti piace il nostro articolo? Condividilo!