By: dynematica On: febbraio 07, 2018 In: Blog Comments: 0

Quello della realtà aumentata è un settore che, soprattutto nel corso dell’ultimo anno, ha assistito a un incremento esponenziale con lo sviluppo di nuove tecnologie e sistemi sempre più avanzati. Con l’inizio di questo 2018 anche Google ha voluto dire la sua proponendo un sistema innovativo che permetta di portare la realtà aumentata direttamente nei browser.
Cerchiamo di scoprire di più analizzando proprio ciò che Big G ha mostrato all’interno del proprio blog.

Article

A quanto pare il suo nome sarà Article e, attualmente, è ancora un progetto in via di collaudo che però potrebbe vedere “la luce” molto presto. Nello specifico si tratta di un viewer sviluppato direttamente da Google che permetterà di interagire con il mondo circostante (sfruttando per l’appunto la realtà aumentata) direttamente dal proprio dispositivo mobile.
Un modo per interagire davvero innovativo che aprirebbe decisamente tantissime nuove possibilità. La particolarità di Article, inoltre, risiederebbe proprio nelle azioni consentite all’utente, completamente differenti rispetto ad altri sistemi.
Infatti, i visualizzatori 3D tradizionali permettono di interagire con il mondo circostante effettuando degli zoom o ruotando la propria prospettiva di 360 gradi per consentire l’esplorazione.
Article, secondo gli sviluppatori, sarebbe in grado di sovrapporre modelli a quella che è la realtà circostante rispettando in tutto e per tutto dimensioni e prospettive. In questo modo si potrebbe ottenere un tipo di visualizzazione molto più realistica e coinvolgente.
Di sicuro una metodologia di approccio totalmente differente rispetto a quanto visto sino a questo momento.

Funzionamento

Uno dei punti di forza di Article sarà inoltre il funzionamento, studiato per essere adatto a qualsiasi tipo di utilizzatore. L’obiettivo di Google infatti è quello di rendere la realtà aumentata alla portata di tutti e di offrire un servizio che sia facilmente utilizzabile, fruibile e comprensibile.
Per attivare questo viewer basterà premere l’apposito pulsante che farà aprire in automatico la fotocamera del dispositivo. Da qui si potrà visualizzare il luogo nel quale la figura andrà a collocarsi nello spazio reale (indicato con un cerchio). Naturalmente semplicemente con le dita si potrà stabilire il punto preciso, si potranno ruotare le figure, spostarle o muoverle a proprio piacimento.
Uno strumento che risulta essere adatto praticamente a chiunque, in virtù dell’utilizzo molto intuitivo e diretto che lo contraddistingue.
Con ogni probabilità prima dell’uscita effettiva di tale sistema ci saranno ulteriori migliorie che però, secondo il nostro parere, saranno indirizzate prevalentemente al miglioramento delle specifiche tecniche che non alle meccaniche di base già molto chiare.

Applicazioni pratiche

Ma in effetti a cosa potrebbe servire Article e quale potrebbe essere la sua applicazione in campo pratico? La domanda sorge spontanea e trova risposta in quello che presumibilmente sarà il futuro di questo tipo di tecnologia.
La realtà aumentata, infatti, rappresenta uno strumento ancora agli albori ma che, in prospettiva, presenta tantissime potenzialità. Nello specifico, fino a questo momento, si è vista un’applicazione prettamente in ambito video ludico sulla produzione di videogiochi o strumenti di intrattenimento.
Secondo gli esperti però anche per quanto riguarda l’applicazione in ambito commerciale le svolte sono diverse e offrono numerose opportunità. In particolare essa potrebbe essere utilizzata a scopo informativo e pubblicitario con lo sviluppo di vere e proprie figure virtuali.
In ogni caso l’integrazione con il browser risulta una delle idee più geniali fino a questo momento e Google potrebbe realmente aver aperto le porte ad un nuovo mondo sotto questo punto di vista.
Non resta che attendere e vedere se Article riuscirà ad essere effettivamente uno strumento semplice da utilizzare e alla portata di tutti.

Ti piace il nostro articolo? Condividilo!