By: dynematica On: Marzo 11, 2019 In: Blog Comments: 0

Il Mobile World Congress è la fiera mondiale di riferimento relativa al mercato digitale, soprattutto mobile. La kermesse, per quanto concerne l’edizione europea, si è conclusa a Barcellona qualche settimana fa e, come ogni anno, non sono mancate novità e innovazioni sorprendenti.
È tempo di bilanci per la fiera europea dedicata fino a pochi anni fa al mondo della telefonia e al mobile e sempre di più oggi legata alla connettività in senso ampio. Il tema centrale di questo meeting, infatti, è stato la connettività intelligente.

Il tema della connettività intelligente si è rivelato cardine quest’anno, proprio collegato all’avvento del 5GQuest’anno hanno partecipato a MWC 2019 oltre 109 mila visitatori, provenienti da 198 Paesi diversi.

Il fil rouge dell’edizione 2019? L’iperconnettività.

Questo termine fa riferimento all’uso preponderante di internet e dei dispositivi ad esso connessi nella vita di tutti i giorni. Si tratta di un atteggiamento (e un’esigenza?) che coinvolge sempre più ciascuno di noi. Iperconnettività abilitata da 5G e Internet of Things, dall’intelligenza artificiale e dall’analisi dei big data.

In fiera è stato possibile assistere a tante demo, vedere nuove applicazioni e toccare con mano i primi smartphone in grado di supportare la connettività 5G che, oltre a permettere di raggiungere un’incredibile velocità di download ed upload, offre anche una bassissima latenza per poter eseguire controlli a distanza con estrema precisione.

Secondo Michele Marrone, Communications, Media and Technology Lead for Italy di Accenture, “La realtà è che il 5G darà un forte impulso alla connettività e aprirà la strada a innovazioni che avranno un forte impatto sia a livello commerciale che per l’intera economia, basti pensare ai video in 3D, alla TV immersiva, alle auto autonome e alle smart-city, che abiliteranno esperienze oggi difficili anche solo da immaginare”. 

Quali sono state le novità imperdibili del MWC 2019 di Barcellona?

Vediamole insieme nel dettaglio.

Gli Smartphone Foldable

Questa edizione del Mobile World Congress verrà ricordata per l’introduzione nel mondo della tecnologia degli smartphone pieghevoli. Tra le presentazioni più interessanti, quelle di Samsung e Huawei che, rispettivamente con Galaxy Fold e Mate X, hanno fatto il loro ingresso nel mercato del futuro.

I nuovi Hololens

Microsoft ha presentato la seconda generazione del visore di realtà aumentata. Si tratta di un vero e proprio gioiello di tecnologia: campo visivo più che raddoppiato, massima immersività, modalità di interazione innovativa e massima leggerezza grazie alla fibra di carbonio.

Gli smartphone multifotocamera

Nokia ha presentato il nuovo modello 9 Pureview dotato di ben cinque fotocamere per garantire la riproduzione di foto e video di massima qualità.

 

I gadget più curiosi

La tecnologia sa anche sorprendere. Sono numerosi, infatti, i dispositivi curiosi e divertenti presentati durante l’evento:

  • Cosmo Communicator: mini pc ibrido smartphone con sistema operativo Android e doppio schermo da due e sei pollici 
  • Cubroid: sistema di costruzioni programmabili creato all’interno di un progetto coreano finalizzato ad insegnare le basi della codifica ai bambini
  • Everysight Raptor: speciali occhiali tech per ciclisti e triatleti che mostrano le informazioni in realtà aumentata sulle lenti durante gara o allenamento
  • Empath: piattaforma che è in grado di ricavare emozioni dal tono della voce.

Il prossimo appuntamento con Mobile World Congress? A fine giugno a Shanghai.

Ti piace il nostro articolo? Condividilo!